Altare della Patria

Conosciuto come Altare della Patria, il Complesso Monumentale del Vittoriano, voluto per celebrare Vittorio Emanuele II di Savoia primo Re d’Italia, è uno dei monumenti-simbolo della Città Eterna e del Paese, luogo iconico e istituzionale di grande centralità, meta di milioni di visitatori ogni anno. Costruito tra il 1885 e il 1911, rappresenta l’unità del Paese da quando nel novembre 1923 venne inumata nel cuore del Vittoriano la salma del milite ignoto.
Nel 1935, a seguito dell’intervento dell’architetto Armando Brasini, venne infine progettata e realizzata l’omonima area dedicata all’Istituto Centrale per il Risorgimento e al suo Museo. Un monumento, altamente simbolico, pensato fin da subito come luogo non solo da guardare ma anche da vivere, con i musei e gli spazi espositivi, dove vengono realizzate grandi mostre d’arte.
Proprio nel contesto relativo all’ambito artistico museale, si è inserito il nostro intervento conservativo, che ha riguardato il restauro monumentale delle scalinate marmoree poste lateralmente rispetto al corpo centrale del complesso e che consentono l’accesso all’ingresso del museo.